Dal Corriere della Sera i DJ - Artisti

DJ al lavoro

L'articolo è di Anna Zinola che evidenzia in una intervista al Presidente di AssoDeeJay Mario Di Gioia i motivi del riconoscimento dei diritti economici per il ruolo di interprete esecutore per il DJ. In realtà sarebbe meglio dire che i DJ avrebbero diritto ad incassare. Non abbiamo infatti ancora capito (siamo stati tenuti fuori dai giochi per non farcelo sapere) per quale motivo arrivano RACCOMANDATE R/R (costo oltre 5 euro) per comunicare diritti di pochissimi centesimi da parte del Nuovo Imaie, senza peraltro darcene informazione come stabilito dai regolamenti approvati dallo stesso ente. Sarà perchè forse devono essere giustificate delle spese inesistenti?

Noi (e purtroppo solo noi a costo di essere tacciati di essere dei rompi.......ni) insistiamo nel chiedere chiarimenti sui bilanci (quelli pubblicati non dicono nulla, servono le note integrative) ci chiediamo se questo atteggiamento non nasconda delle irregolarità, tenendo conto dell'ultimo comunicato per il quale in questo semestre non verranno ripartiti i diritti provenienti dall'Italia, cioè quelli maggiormente consistenti.

AssoDeeJay Presidenza Nazionale.

Leggi qui l'articolo del Corriere.it di Anna Zinola

 width=

 width=

 width=
<<
||
>>